Medicina alternativa: aloe e tecniche di applicazione

In base ad una ricerca del Journal of Alternative Medicine, il succo di Aloe Vera può essere efficace per il trattamento di infiammazioni del tratto intestinale. A dieci pazienti sono state somministrate per un periodo di sette giorni due once, circa 57 grammi di succo di Aloe Vera tre volte al giorno. Dopo una settimana la diarrea di tutti i pazienti era guarita. Quattro pazienti avevano ottenuto una regolazione della digestione e sostenevano di avere più energia di prima. I ricercatori ne hanno tratto la conclusione che l’ Aloe è in grado di riequilibrare l’ intestino regolando il Ph gastrointestinale, migliorando al contempo la motilità gastrointestinale, aumentando il peso specifico delle feci e riducendo la popolazione di determinati microrganismi nelle feci, compreso il lievito. Altre ricerche hanno mostrato che il succo di Aloe Vera aiuta a disintossicare l’ intestino, neutralizza gli acidi gastrici ed aiuta in caso di stitichezza ed ulcere gastriche.

L’ Aloe riduce i gonfiori artritici

Secondo il Journal of the American Podiatric Medical Association l’ Aloe può contribuire ad evitare l’ artrite ed a ridurre le infiammazioni nelle articolazioni già affette da artrite. L’ Aloe è anche in grado di evitare la reazione autoimmunitaria collegata a determinate forme di artrite in cui il corpo attacca il proprio tessuto. Ad animali è stato iniettato un batterio che dovrebbe produrre dei sintomi artritici come infiammazioni e gonfiore. Per stabilire se l’ Aloe può evitare l’ artrite è stata loro iniettata subcutaneamente ogni giorno per 13 giorni dell’ Aloe. Secondo i ricercatori, alcuni componenti dell’ Aloe hanno mostrato delle attività antiartritiche. Un acido organico nell’ Aloe ha ridotto l’ infiammazione del 79,7% ed ha soppresso la reazione autoimmunitaria del 42,4%. Un altro componente dell’ Aloe, un Antrachinone, ha ridotto l’ infiammazione del 67,3%, senza mostrare effetti sulla reazione autoimmunitaria.

 

Stimola la reazione immunitaria contro il cancro

In base a recenti ricerche l’ Aloe può aiutare ad allungare la durata di vita di pazienti oncologici ed a stimolare il loro sistema immunitario. In una ricerca effettuata nel 1994, pubblicata nel giornale medico giapponese Yakhak Hoeji, dei topi affetti da tumori maligni sono stati trattati per 14 giorni con Aloe. Pur non sopprimendo la crescita del tumore, la durata di vita dei topi ai quali furono somministrati 50 mg di Aloe per Kg di peso corporeo, si è mediamente allungata del 22% mentre quella dei topi ai quali sono stati somministrati giornalmente 100 mg di Aloe per kg di peso corporeo, si è allungata del 32%. In un esperimento effettuato allo stesso tempo su cellule di cancro umano all’ esterno del corpo è stato constatato che con alte dosi di Aloe la crescita di queste cellule può essere notevolmente ridotta. I ricercatori che scrivono nel Cancer Immunology and Immunotherapy hanno scoperto che l’ iniezione diretta nel tumore di un composto dell’ Aloe (lecitina) attiva il sistema immunitario che attacca il cancro. I linfociti T – globuli bianchi che si legano alle cellule attaccanti e le distruggono- iniziarono ad attaccare le cellule del tumore nel quale era stata iniettata la lecitina. L’ Aloe attiva il sistema immunitario e quindi i macrofagi (globuli bianchi che “mangiano” gli antigeni); di conseguenza il sistema immunitario produce delle sostanze attivanti ( e anticancerogene) come interferoni, interleucine e fattori di necrosi del tumore. Inoltre i ricercatori sostengono che l’ Aloe favorisce la crescita di cellule normali (cellule non affette da cancro).

Aiuta in caso di cancro ai polmoni

L’ effetto schermo dell’ Aloe è stato confermato da una ricerca effettuata su 673 pazienti di cancro ai polmoni a Okinawa, Giappone, e pubblicata sul Japanese Journal of Cancer Research. In questa ricerca, per una durata di 5 anni ci si è occupati del legame tra fumo, dosi paragonabili di 17 alimenti a base vegetale nella dieta e l’ apparizione di un cancro ai polmoni. Tra gli alimenti a base vegetale, l’ Aloe è l’ unico a proteggere dal cancro. “I risultati dell’ epidemiologia vegetale permettono la conclusione che l’ Aloe sopprime gli agenti patogeni di cancro nell’ uomo” dicono i ricercatori, “Inoltre l’ Aloe è un ottimo rimedio per prevenire o sopprimere diversi tipi di cancro comparenti nell’ essere umano”.

Roberta Agresti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *