La farmacologia naturale: esempi di come può aiutare l’ Aloe Vera

Applicato sulle ferite, il Gel di Aloe è un blando anestetico che aiuta a ridurre il prurito ed il gonfiore. Inoltre, il gel di Aloe ha effetti antibatterici e antimicotici, aumenta il flusso di sangue nelle parti ferite e stimola i fibroblasti, le cellule cutanee responsabili della guarigione delle ferite. Studi su animali, pubblicati sul Journal of The American Podiatric Medical Association, comprovano che la guarigione delle ferite viene accelerata con l’ applicazione esterna ed interna di Aloe. Agli animali sono stati somministrati nell’ acqua potabile 100 mg per kg di peso corporeo di Aloe durante due mesi, oppure sono stati trattati con una crema contenente Aloe Vera solo per il 25% direttamente sulla ferita per lo stesso periodo di tempo. In entrambi i casi l’ Aloe ha mostrato un effetto positivo. Negli animali che avevano bevuto l’ Aloe con l’ acqua le ferite si sono ridotte del 62% mentre le ferite del gruppo di controllo si sono ridotte del 51%. Con l’ applicazione esterna di Aloe le ferite si sono ridotte del 51% contro il 33% del gruppo di controllo.

Coadiuva la guarigione dopo interventi chirurgici

Secondo un rapporto nel Journal of Dermatologic Surgery and Oncology ( chirurgia ed oncologia dermatologiche) la fase di ripresa dopo interventi chirurgici viene ridotta grazie all’ Aloe. Diciotto pazienti affetti da acne si erano sottoposti ad un’ operazione al viso per abradere l’ acne. Sui loro visi sono state applicate delle fasciature: su una metà del viso è stato applicato un classico vulnerario, sull’ altra l’ Aloe. La metà del viso trattata con Aloe è guarita 72 ore prima dell’ altra metà. Il dermatologo James Fulton, M.D. di Newport Beach in California, autore principale del rapporto, nel suo studio medico utilizza l’ Aloe per far guarire prima le ferite. “Ogni ferita che curiamo- che si tratti di cucire una ferita o di eliminare un tumore cutaneo- guarisce prima se viene trattata con l’ Aloe.”

Allevia le bruciature

In uno studio del Journal of the Medical Association in Tailandia, 27 pazienti con ustioni medie sono stati fasciati con Aloe o con vaselina. Le ustioni dei pazienti fasciati con Aloe sono guarite prima, il periodo medio di guarigione era di 12 giorni contro i 18 giorni dei pazienti trattati con vaselina.

Minimizza i danni dovuti ai geloni

Uno studio negli Annals of Emergency Medicine ha dimostrato che l’ Aloe aiuta anche in caso di geloni. 154 pazienti con geloni, da leggeri a gravi, sono stati trattati dai ricercatori con i metodi standard da applicare in questi casi ( antibiotici, ibuprofen e calore). Nel 67,9% dei pazienti che sono stati trattati in più anche con l’Aloe è stata constatata una guarigione senza perdita di tessuto (amputazione) paragonato al 32,7% dei pazienti del gruppo di controllo. I ricercatori ne hanno tratto la conseguenza che l’ Aloe ha evitato che il sangue rifluisse al tessuto gelato (la normale causa della perdita di tessuto in caso di geloni).

Guarisce la psoriasi

In una ricerca pubblicata nel Tropical Medicine and International Health, controllata con placebo, 60 pazienti con psoriasi cronica sono stati trattati con un estratto di 0,5% di Aloe Vera in una crema minerale. La pomata è stata applicata tre volte al giorno per 5 giorni consecutivi in un periodo di quattro settimane ( 15 applicazioni per settimana). All’ esame dei pazienti dopo otto mesi è stato constatato che la psoriasi nei pazienti trattati con Aloe Vera aveva subito una riduzione del 82,8% contro il 7,7% del gruppo placebo. Inoltre l’ 83% del gruppo dell’ Aloe verranno considerati guariti, mentre nel gruppo placebo si riscontava solo il 6,6% di guarigione.

Roberta Agresti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *