Diabete, arteriosclerosi, valori elevati di colesterolo cattivo e trigliceridi: ecco i risultati di uno studio scientifico sull’ utilizzo dell’ Aloe Vera

In India, nel 1985 è stato condotto un ampio studio dal Dott. Agarwal O.P. , durato cinque anni, su 5000 pazienti di età compresa tra i 35 e i 65 anni che soffrivano di arteriosclerosi.

 

Il Dott. Agarwal O.P.  monitorò l’ utilizzo dell’ Aloe Vera su ben 5000 soggetti, 3167 dei quali affetti da diabete (76,6% maschi, 23.4% femmine), documentando la riduzione degli episodi di Angina pectoris (dolore toracico acuto al cuore, sofferenza di circolo coronarico).

 

Molte persone avevano anche un secondo fattore di rischio rappresentato dall’ ipertensione presente nel 43% dei soggetti ( 1.360 in forma lieve e 791 in forma grave).

 

A tutti i pazienti venivano somministrati quotidianamente 100 ml di gel di Aloe Vera e veniva insegnato loro come aggiungere il gel stesso alla farina con cui preparavano il pane da consumare a pranzo e a cena.

Fu loro prescritto un regime dietetico, mentre nessuna controindicazione si riscontrò relativamente all’ assunzione che facevano di farmaci antipertensivi, anidiabetici orali…) che, quindi, potevano assumere liberamente.

 

La cura con il pane addizionato con il gel di Aloe Vera ebbe dei risultati tangibili e positivi già dopo tre mesi che, a distanza di un anno, risultarono addirittura straordinari. Il 94,4% dei diabetici, dopo tre mesi di trattamento con Aloe Vera, aveva una glicemia normale e ischemia quasi sparita e nessun effetto collaterale!

Il pratica, la cura con l’ Aloe Vera aveva eliminato quasi del tutto il principale squilibrio che esponeva questi pazienti al rischio di infarto o di altro evento cardiovascolare.

In 4.642 casi su 5.000 fu possibile diminuire i valori del colesterolo cattivo (LDL) che causano il restringimento delle arterie, aumentando al contempo i valori del colesterolo buono (HDL) che, al contrario, è un protettore delle arterie. Anche i trigliceridi nel sangue rientrarono nella norma .

Riguardo ai meccanismi con cui l’ Aloe Vera ottiene quest’ effetto positivo sul colesterolo, sui trigliceridi e sulla glicemia, i ricercatori avanzano l’ ipotesi che l’ azione curativa dell’ Aloe Vera sia  legata all’ alto contenuto di fibre che caratterizza i derivati di questa pianta e che aiuterebbe il nostro organismo a eliminare i grassi e gli zuccheri in eccesso.

Il Dott. O.P. Agarwal, nelle conclusioni del suo lavoro, sottolinea con forza un dato: lo studio in questione è la più estesa ricerca che sia mai stata condotta sulle capacità terapeutiche dell’ Aloe Vera.

Tutti i 5.000 partecipanti si sono presentati regolarmente ai controlli per 5 anni e nessuno di essi è deceduto.

Per maggiori info sull’ Aloe Vera vai qui 

[grwebform url=”https://app.getresponse.com/view_webform_v2.js?u=SHxcg&webforms_id=12625905″ css=”on” center=”off” center_margin=”200″/]

 

 

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *