Bevande energizzanti di nuova generazione: solo componenti naturali

Sappiamo tutti quanta energia sia necessaria per affrontare una giornata ricca di impegni: accompagnare i figli a scuola, praticare sport, fare la spesa, occuparsi delle faccende domestiche oltre al lavoro, spostamenti in auto o con altri mezzi di trasporto, contabilità domestica, impegni di ogni genere.

Come possiamo trovare l’ energia per far fronte al meglio a tutti gli impegni? Un buon modo per fornire al nostro organismo l’ energia necessaria e utile durante l’ arco della giornata è quello di ricorrere agli Energy drink (bevande energetiche) di nuova generazione che non contengono sostanze tossiche e non producono accumuli nell’ organismo.

Ma quali sono i componenti naturali di queste bevande? Si tratta di Energy Drink che si differenziano dagli altri presenti in commercio per i loro effetti energetici immediati ma duraturi. La carica energetica con effetto a breve termine deriva dal guaranà e dalla caffeina naturale da esso apportata, mentre quella con effetto a lungo termine è apportata e potenziata dalla miscela di erbe adattogene come la Schisandra Chinensis e altri minerali e vitamine come la vitamina B6, B12, B5.

Ma andiamo ad approfondire e conoscere meglio il Guaranà e la Schisandra Chinensis:

Le forme tradizionali di agricoltura del Guaraná sono praticate dagli indiani Saterê-Mawé: le tecniche indigene di lavorazione manuale sono indicate per produrre una migliore qualità nel prodotto finito rispetto a quelle adottate dalle lavorazioni industriali. Un confronto dettagliato dei due sistemi di produzione mostra la preoccupazione implicita degli indiani nell’ usare procedimenti finalizzati ad evitare l’ossidazione dei composti fenolici nel seme, poiché questo porta il Guaraná a diventare scuro di colore, amaro nel gusto, e irritante per il tratto gastrointestinale.

Gli effetti medicinali a breve termine del Guaraná derivano da un alto contenuto di caffeina naturale e alcaloidi associati, così come da notevoli quantità di tannino. La ricerca futura può ben dimostrare che varie saponine svolgono anche un ruolo importante a lungo termine facendo sì che agisca come tonico generale e profilattico.

La Schisandra chinensis, invece, è originaria della Cina nord-orientale e nord-centrale e si trova nella Russia orientale, può avere fiori bianchi, gialli, o rossastri maschili o femminili. I frutti sono globulari e rossi con diversi semi a forma di rene. Il frutto viene raccolto in autunno quando è completamente maturato. Il nome cinese della pianta, Wu-Wei-zu, significa “frutta di gusto” ed è associato ai sapori dolci, acidi, amari, astringenti e salati dei frutti.  I Sapori salati e acidi sortiscono effetti benefici sul fegato e sui testicoli, mentre le proprietà amare ed astringenti sono favorevoli al cuore ed ai polmoni. Il componente dolce ha avuto effetti positivi sullo stomaco.

La Schisandra è stata usata come tonico e ristoratore, così come per la protezione del fegato,per i suoi effetti sul sistema nervoso e respiratorio. E’ usata come adattogeno e per migliorare le prestazioni atletiche, è uno stimolante del sistema nervoso che aumenta i riflessi, migliora la vigilanza mentale nonchè l’ irritabilità e la perdita di memoria.  In Cina, le bacche sono usate per trattare disturbi quali la depressione. La sua attvità è simile a quella del Ginseng anche se ad effetto più delicato, migliora la capacità di rendimento e modula le difese immunitarie.

Grazie a queste bevande di nuova generazione in cui è possibile anche attenzionare la presenza di eleuterococco, indicato negli stati di stress, sovraffaticamento e astenia, è possibile fornire all’ organismo carica energetica naturale e priva di calorie, zuccheri, grassi o carboidrati. Sono formulazioni esclusive studiate appositamente dai ricercatori per l’ uso negli sportivi ma anche in chi abbia semplicemente bisogno di più resistenza, concentrazione, energia e vitamine.

Roberta Agresti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *